Uno due tre stella / Camera Play

Non consapevole di essere l’arbitro di una partita che si svolge ovunque lui vada, il protagonista scopre pian piano come poter controllare i movimenti dei giocatori col solo ausilio delle sue cuffie.

Giorgio per il gruppo “Uno due tre stella”